Trattoria dall’Oste: il laboratorio della carne

Indubbiamente, oggi come oggi, le tecniche culinarie si sono particolarmente evolute, specialmente per quello che riguarda la preparazione e la conservazione dei cibi. Pur tuttavia, è ancora possibile degustare piatti preparati secondo antiche tradizioni.

Infatti, per poter assaporare un eccezionale piatto di carne affumicata, basta andar alla Trattoria dall’Oste, ove ci aspetta sempre il meglio, anche in fatto di affumicatura della carne.

Come processo, l’affumicatura delle carni, è molto antico e permette di andarla ad aromatizzare in maniera molto naturale. Infatti, di base, l’affumicatura della carne avviene attraverso una vera e propria sua esposizione al fumo, fumo che dovrà provenire da una combustione della legna molto lenta.

In definitiva, questa antica arte della cottura della carne, consente di godere di un aroma e di un sapore davvero unico e assolutamente caratteristico.

Di seguito una proposta di affumicatura della carne da Trattoria dall’Oste:


Fondamentalmente, l’affumicatura può avvenire secondo due precise tecniche. La prima, è nota come affumicatura a freddo, la quale richiede dei tempi che sono molto lunghi e, in linea generale, viene ad essere per lo più utilizzata per affumicare i formaggi. Invece, l’affumicatura a caldo è un processo che richiede una temperatura che si aggiri tra i cinquanta e i novanta gradi, ed è largamente utilizzata per andare affumicare tanto la carne quanto i pesci.

Seppure l’affumicatura della carne sia, di base, un processo semplice, tuttavia, richiede un certo tipo di preparazione. Ad esempio, una volta che si sarà scelto il tipo di carne da affumicare, questo dovrà essere spesso. Inoltre, si dovrà procedere a farlo disidratare.

In pratica, si dovrà mettere la carne sotto sale, secondo un preciso rapporto. Questo, infatti, prevede che per ogni chilogrammo di carne, si dovrà andare ad utilizzare un corrispettivo di 30 grammi di sale. Ovviamente, sarà, anche, possibile aggiungervi degli aromi sulla base dei gusti personali. Di solito, è impiegato lo zucchero di canna e l’aneto.

Una volta che la carne è stata tra i quattro e cinque giorni in frigorifero, con sopra di essa un peso, allora, sarà possibile procedere con la sua affumicatura.

Per rendere il più gustoso possibile l’affumicatura della carne, è buona regola utilizzare dei trucioli di legno, i quali dovranno essere assolutamente privi di resina. Per aromatizzare, si potrà, a piacimento, utilizzare dei rami di finocchietto selvatico, che potranno essere aggiunti ai trucioli da accendere per l’affumicatura della carne.

In conclusione, per poter degustare i migliori piatti di carne affumicata, l’indirizzo che porta alla Trattoria dall’Oste è il migliore e, questo, tanto in fatto di qualità quanto per sapore.

Menu Capodanno
Trattoria Dall'Oste